Una buona strategia dipende da ciò che NON stai facendo

In un mercato in continua evoluzione come quello attuale dove innovazione e tecnologie vanno alla velocità della luce, il ruolo del marketing diventa sempre più rilevante e deve essere in grado di trasformarsi continuamente interpretando con efficacia i cambiamenti sociali.

La nostra agenzia marketing innovativa si pone come obiettivo primario quello di illuminare il futuro dei propri partner. 

Lo scenario attuale

Impatto positivo

Se un’organizzazione vuole creare valore, non può prescindere da un approccio multidisciplinare che comprenda e utilizzi efficacemente le relazioni tra reale e virtuale, tra esseri umani e macchine, tra interessi individuali e bene comune.

L'essere umano al centro

Le strategie di marketing possono produrre una trasformazione evolutiva solo se l'essere umano è al centro del processo come riferimento costante del cambiamento.

L'elemento sociale

Sebbene gli atteggiamenti economici "me-first" saranno prevalenti, l'amore per l'umanità, la solidarietà e la coscienza globale sono evidenti e in crescita.

Fattore "F"

Le ricerche recenti mostrano che la maggior parte dei clienti crede più al "fattore F" (friends, family, fans, followers) che nelle comunicazioni marketing.

$ 0
miliardi di dollari persi in produttività a causa di dipendenti demotivati a livello globale
+ 0 %
Crescita della produttività in seguito all'adozione di un progetto di Smart Working strutturato
+ 0 %
Crescita della produttività che un professionista può ottenere inserendo elementi della natura nella sua giornata lavorativa
0 %
imprese ad alta crescita di fatturato che hanno già implementato un programma di employee advocacy formale
Il marketing è emozione

What & Why

Il marketing è un motore che attiva un'emozione

Il nuovo marketing può essere definito come quella serie di comportamenti che mette in luce quanto si crede nel proprio prodotto. Solo in un contesto di chiarezza di valori e certezze interiori, le aziende possono prosperare. E’ necessario creare l‘identità aziendale nella quale gli individui si riconoscano. Le persone desiderano dare un senso a quello che fanno, trovare la motivazione. Chi non crede al 100% in un’azienda e nel prodotto che propone, non sarà mai un buon venditore.

Gli studi dimostrano che un’azienda ha tanto più successo quanto più i suoi collaboratori si sentono parte di essa e quanto più ne conoscono, comprendono e condividono vision e mission, facendole proprie per declinarle sul mercato.

Secondo uno studio di Workforce 2020, il 18% dei dipendenti ha affermato che la cultura aziendale aumenterebbe la lealtà e la sensazione di impegno nei confronti delle aziende.

Cambiare la cultura aziendale del “si è sempre fatto così” non è semplice ma è importante prendere consapevolezza e iniziare il percorso per sviluppare una cultura di alta fiducia costruendo connessioni autentiche con i collaboratori.

Interrupt

Perchè il marketing classico non funziona più

In un contesto dove le dinamiche di mercato sono in continua evoluzione, l’innovazione e la tecnologia procedono a velocità mai viste, il marketing è chiamato a ripensare radicalmente sé stesso se vuole continuare a creare valore, in una prospettiva di lungo periodo, per organizzazioni, consumatori, comunità e ambiente.

Lo storico modello di McCarty delle 4P (Prodotto, Prezzo, Promozione, Posizionamento) non basta; il  nuovo approccio alla proposta di valore per il cliente, richiede un modello che includa engagement, esperienza, esclusività, etica e soprattutto emozione. I clienti non sono più target passivi ma stanno diventando mezzi attivi di comunicazione.

Il marketing non può limitarsi alla promozione di un prodotto, ma deve essere parte attiva di una collaborazione multidipartimento per offrire e ricevere input all’interno e all’esterno dell’organizzazione allo scopo di elaborare un’offerta di valore e in linea con i bisogni del pubblico.

Marketin tradizionale
B2B e B2C

Fuel

Cosa offriamo: unicità, agilità e flessibilità

Applichiamo le conoscenze, le competenze, le relazioni e le pratiche acquisite dalle esperienze pregresse in ambito multinazionale B2B e B2C per fare, insieme ai nostri partner, una prima analisi oggettiva molto dettagliata della situazione, che consideri il mercato interno ed esterno all’azienda, allo scopo di elaborare una proposta strutturata.

La strategia è unica per ogni singolo progetto e parte dai successi ottenuti e dagli eventuali fallimenti. Il fil rouge resta la volontà di umanizzare il brand grazie ad idee geniali e di qualità che porteranno risultati concreti, sempre nel rispetto dell’etica.

La nostra metodologia prende ispirazione dall’agile marketing per cui consideriamo il risultato sempre provvisorio in modo da continuare ad attuare modifiche migliorative in corso d’opera. Affianchiamo i nostri partner nell’implementazione allo scopo di incanalare le azioni nella direzione corretta e fornire loro gli strumenti per proseguire il cammino in autonomia.

Influence

La nostra metodologia

I nostri interventi abbracciano due macro aree, il marketing interno per valorizzare il capitale sociale e il marketing strategico per favorire scambi esterni di successo e di valore tra l’organizzazione e i clienti.

Questi ambiti sono influenzati da diverse tendenze e filoni innovativi da cui non si può prescindere tra cui growth hacking, marketing agile, marketing etico, marketing predittivo, influence marketing. Le proposte che elaboriamo hanno l’obiettivo di migliorare le performance aziendali attraverso il monitoraggio e l’analisi dei dati, continuando a sperimentare per trovare il giusto percorso, favorendo la collaborazione e il coordinamento dei flussi di gestione interni, promuovendo la trasmissione di messaggi positivi, trasparenti e veritieri  e lavorando su programmi di advocacy che lavorano sul fattore “F” (friends, family, fans, followers). 

Abbiamo tutte le competenze, le capacità e le relazioni per organizzare qualsiasi iniziativa di marketing strategico “tradizionale”, dalla lead generation alla creazione di siti passando per la gestione di account social e l’utilizzo degli analytics per fare del remarketing, ma ciò che ci contraddistingue è proprio la nostra volontà di lavorare anche sulla cultura organizzativa, promuovendo e coordinando gli scambi interni all’organizzazione e favorendo la condivisione della vision aziendale

Il marketing è un motore che attiva un’emozione. L’emozione dovrebbe partire innanzitutto dall’interno dell’organizzazione per poi essere trasferita, in parte naturalmente, e in parte con attività specifiche rivolte ai clienti. L’agile marketing si basa proprio sull’analisi dei dati per capire come migliorare la collaborazione tra i membri del team e tutti gli altri stakeholder organizzativi, sia interni sia esterni, allo scopo di far evolvere la propria azienda, mettendo al centro le persone, rendendole consapevoli del loro contributo e responsabilizzandole.

Tutto questo lavoro “dietro le quinte” è fondamentale, basti pensare che nell’ambito B2B, tra il 57% e il 70% delle decisioni di acquisto vengono prese prima ancora di aver contattato l’azienda fornitrice. (fonte: CB&Google)

La persona in quanto human being e non human doing ha sempre più un ruolo centrale, per cui è essenziale conoscerla in maniera sempre più approfondita per definire azioni mirate e personalizzate. Questo tipo di conoscenza diventa una risorsa aziendale chiave. La capacità di un’organizzazione di raccogliere, monitorare ed interpretare i dati per tradurli in azioni, rappresenta un enorme vantaggio competitivo. La rivoluzione digitale che stiamo vivendo, ci mette a disposizione numerosi strumenti che ci aiutano a segmentare il mercato in maniera molto precisa. 

Definiamo, insieme ai nostri partner, messaggi ed iniziative marketing che hanno alla base principi positivi come l’onestà, la trasparenza, la responsabilità, l’equità e la veridicità delle informazioni trasmesse. È dimostrato che le aziende che sostengono e praticano il marketing etico lavorando per un business  socialmente responsabile e culturalmente sensibile, avranno un futuro più roseo rispetto a quelle aziende il cui unico scopo è legato all’utile senza considerare il cliente e i collaboratori come persone. Le aziende che fanno false promesse e vendono cattivi prodotti non sopravviveranno. Riconquistare la fiducia di un cliente che è stato “tradito” è molto difficile e costoso.